Essere un’azienda oggi giorno vuol dire affrontare una serie di difficoltà economiche, e perché non risparmiare laddove possibile? Dunque, cercare il miglior conto corrente aziendale, o per liberi professionisti con partita IVA ,tra le innumerevoli proposte che ci sono sul mercato come ad esempio Hype (sito ufficiale) è un’ottima decisione.

Miglior conto corrente aziendale

Ovviamente, quello che dobbiamo dire in merito, è che non sempre quelli che si presentano totalmente gratuiti possono essere adatti alla propria azienda, ma è comunque possibile abbassare i costi il più possibile.

Infatti, molte aziende necessitano di avere a disposizione una serie di servizi necessari allo svolgimento della propria attività. Dunque, per trovare quello perfetto e al costo minore possibile, si devono valutare con attenzione tutta una serie di aspetti importanti.

Nel nostro articolo entreremo nel dettaglio delle varie proposte sul mercato, aiutando così chi necessita di questo prodotti a trovare il miglior conto corrente aziendale.

Miglior conto corrente aziendale 2022

Ecco di seguito i sei migliori prodotti bancari sul mercato alle quali possono attingere le aziende.

Revolut per aziende

Il conto corrente aziendale che mette in campo Revolut (Sito Ufficiale), che, come sappiamo, è costituito da una carta di pagamento dotata di IBAN, si chiama Revolut Business.

La base delle condizioni è uguali per tutti, ma a seconda delle esigenze specifiche di chi lo sottoscrive ci sono 4 versioni per le aziende e 2 per i liberi professionisti.

L’attivazione di questo tipo di conto è gratuita e non prevede alcun pagamento di canone mensile.

Grazie alla presenza di un IBAN si possono effettuare anche tutte le classiche operazioni di un normale conto corrente, come ad esempio i bonifici. Revolut (Sito Ufficiale) permette tutto questo senza commissioni se si opera all’interno dell’Europa. Tale opzione permette anche di andare a depositare, ricevere, e cambiare il proprio denaro in 28 valute diverse senza alcuna commissione.

Hype per le aziende

Hype (Sito Ufficiale), come Revolut, è una carta di pagamento dotata di IBAN proprio, e quindi anch’essa funge da conto corrente a tutti gli effetti.

Hype presenta una interessante opzione per le aziende, in quanto strutturata apposta per far sì che si abbia accesso a tutte le operazioni necessarie ad una attività. Parliamo del Piano Next.

Questa versione di conto corrente bancario Hype (Sito Ufficiale) permette a chi lo utilizza di andare ad accreditare somme di denaro periodiche come lo stipendio e i bonifici in entrata o in uscita, e non prevede limiti nelle operazioni.

In questo caso, è previsto il pagamento di un canone di 2,90 euro, che però mette a disposizione di chi lo sottoscrive una polizza assicurativa sugli acquisti online.

Wise

Wise (Sito Ufficiale) è un conto corrente valido e estremamente vantaggioso per aziende, iberi professionisti con partita IVA e ogni tipo di attività. Si tratta di una solida realtà con servizi veramente ottimi; personalmente utilizzo Wise (Sito Ufficiale) business e personal da ormai da tanti anni e mi trovo davvero bene.

Un punto di forza per tutte le aziende che si trovano ad operare con altri paesi è sicuramente la possibilità di avere conti in diverse valute ed utilizzare un cambio valuta aggiornato in tempo reale con commissioni bassissime, tra le più basse in assoluto, e il conto non ha spese mensili.

Qonto

Qonto (Sito Ufficiale) è un innovativo gruppo bancario che mette a disposizione delle aziende un prodotto eccellente. Non sono previsti costi attivazione e nemmeno il pagamento di un canone annuo, quanto meno per la versione aziendale di base.

Per aziende di medie o grandi dimensioni che richiedono servizi particolarmente importanti sono previsti canoni mensili a partire da 9 euro al mese in su a seconda dei prodotti che si decide di attivare.

I costi relativi ai prelievi variano a seconda della carta richiesta, e possono essere gratuiti o ammontare ad 1 euro, questo a tutti gli ATM dell’area euro. Non ci sono particolari limiti di spesa, e il limite di prelievo varia (sempre in merito alla carta scelta) da 1.000 a 3.000 euro al mese.

Bunq

Il gruppo Bunq (Sito Ufficiale) offre un conto corrente aziendale online che è ben profilato.

Anche solo accedendo alla versione base che prevede il canone mensile minimo, si può accedere fino a 25 diversi conti/IBAN e 3 carte di debito incluse. Questa versione di conto aziendale non presenta costi di attivazione e ha un canone mensile a partire da 9,90 euro mese.

Per quanto riguarda i prelievi dagli ATM in area euro, si hanno a disposizione 10 prelievi mensili gratuiti, oltre i quali si va a pagare una commissione di 0,99 euro su ogni prelievo.

Unico costo aggiuntivo a cui si deve far fronte è quello di 0,10 euro di commissione sulla ricezione dei pagamenti vari effettuati tramite bonifico.

N26

Con N26 (Sito Ufficiale) siamo di fronte ad una delle più innovative banche online che ci sono in circolazione, e che gode di grande successo per la messa in opera di prodotti che si adattano a tutti i maggiori profili cliente. A disposizione delle aziende c’è un conto corrente base (detto Standard) la cui apertura e il suo canone mensili sono gratis.

N26 (Sito Ufficiale) non prevede costi nemmeno per l’emissione della carta di pagamento, che può essere utilizzata anche per effettuare prelievi presso gli ATM, i quali sono completamente gratuiti in tutta l’area euro.

Per quelle aziende che necessitano di qualcosa in più ci sono anche altre tre opzioni con canone mensile e maggiore operatività:

  • Conto Smart: canone mensile di 4,90 euro e apre a servizi aggiuntivi.
  • Conto You: canone mensile di 9,90 euro e ulteriori servizi in più.
  • Conto Metal: permette di fare tutte le operazioni, canone mensile 16,90 euro.

Come scegliere il miglior conto corrente aziendale

Per concludere, possiamo dire che le proposte viste in merito ai conti correnti online dedicati alle aziende sono molto ricche di servizi e per questo molto interessanti come con Hype (sito ufficiale).

È ovvio che, a risultare miglior conto corrente aziendale, è quello che più si confà alle dimensioni della propria azienda. Questo perché più grande è questa, maggiori saranno le esigenze di operatività e flessibilità dei vari limiti di deposito e di spesa.

Per quanto riguarda i costi sono tutti estremamente convenienti, anzi ci cono alcuni come Wise (Sito Ufficiale) che non hanno canone mensile, quindi tale elemento non sarà in questo caso preponderante nella scelta finale.

Non resta che fare l’analisi delle proprie esigenze e fare un piano dell’operatività necessaria, a quel punto la risposta su quale sia il miglior conto corrente aziendale per noi verrà da sé.

Ovviamente il discorso resta uguale anche per associazioni no profit, liberi professionisti e possessori di partita IVA, condomini ecc.