Miglior conto corrente minorenni

Per aprire un conto corrente non è obbligatorio attendere la maggiore età, in quanto sono oramai molte le banche sia fisiche che online ad aver aperto la possibilità di aprire un conto corrente per minorenni, come Hype (sito ufficiale). È chiaro che per fare questa procedura sono richieste determinate garanzie, ma è più facile di quello che si possa pensare.

Miglior conto corrente minorenni

La domanda che ci poniamo a questo punto, dopo aver visto che poter aprire un conto senza avere diciotto anni è possibile, è quale sia al momento il miglior conto corrente minorenni.

Chiaramente chi rientra in questa categoria non necessita di particolari prodotti o servizi, ma di un livello di utilizzo base e che sia modellato sulla base delle loro opzioni di spesa. Una di queste è certamente quella degli acquisti negli store online.

Entriamo nel dettaglio del nostro argomento e facciamo un viaggio nel mondo dei conti correnti dedicati ai minori di diciotto anni.

Miglior conto corrente minorenni Giugno 2022

Andiamo adesso a vedere da vicino quali sono le 5 migliori proposte di conto corrente per minorenni.

Hype

Hype (Sito Ufficiale) ha pensato una soluzione che si adatta alla perfezione per i giovani che desiderano aprire un conto corrente attivabile fin dai 12 anni di età.

[hype]

Si tratta della carta gratuita dotata di IBAN proprio Hype (Sito Ufficiale), che presenta tutte le funzionalità di un classico corrente e di una carta di pagamento tutto in uno.

Ovviamente servizi e funzionalità sono pensati per essere più a modello di giovane, e quindi si parte con il plafond che è di 15.000 euro, bonifici gratis e prelievi gratuiti.

Inoltre, ai ragazzi è data la possibilità di fare acquisti online e presso i negozi fisici con questa carta.

Revolut

Revolut (Sito Ufficiale) presenta il conto junior, che per essere aperto necessita che ci sia già aperto un conto principale di una persona maggiorenne, che può essere quello dei genitori o anche di un fratello o sorella.

[revolut]

Sebbene il conto sia a gestione separata, questo dipende dal principale, e se questi viene chiuso lo stesso avverrà automaticamente per quello junior.

Le condizioni sono:

  • Nessun canone di apertura e gestione annuale.
  • Nessun costo per richiesta e utilizzo della carta principale.
  • I prelievi sono gratuiti se si rimane entro i 40 euro mensili, nel caso si superi la cifra, sulla differenza viene applicata una commissione del 2 percento.
  • Per un eventuale cambio valuta, il costo delle commissioni è più basso sotto i 300 euro, e aumenta in proporzione alla cifra da scambiare.

Tinaba

Tinaba (Sito Ufficiale) come le altre realtà comuni ai giovani e giovanissimi presenta la carta dotata di IBAN che funge da conto corrente, e offre la possibilità di eseguire tutte quelle operazioni che sono eseguite di più da ragazzi in età adolescenziale. Per questo Tinaba offre una proposta priva di spese di mantenimento, accedendo quindi ad un conto a zero spese.

[tinaba]

Per quanto riguarda invece l’aspetto dei limiti, non si possono effettuare più di 24 prelievi annui in forma gratuita, se si supera la soglia in questione su ogni prelievo verrà applicata una commissione pari a 2 euro.

La carta permette al possessore di effettuare pagamenti sia online che presso in negozi fisici, anche tramite sistema contactless.

N26

N26 (Sito Ufficiale) presenta un conto corrente perfetto per i minorenni, che si può sottoscrivere a partire dai 12 anni di età fino appunto ai 17 anni.

[n26]

Questa versione di N26 (Sito Ufficiale) si chiama Conto Standard Studenti e le sue caratteristiche sono un conto a canone zero, e che ha compatibilità con i più moderni metodi di pagamento contactless come Apple Pay o Google Pay.

L’offerta è completa anche di una carta di debito del circuito Mastercard, e permette 3 prelievi mensili gratuiti da qualsiasi sportello bancario sia in Italia che all’estero, e prelievi sempre gratuiti utilizzando CASH26.

Oltre alla Mastercard fisica N26 mette a disposizione del correntista anche una carta virtuale gratuita che si può usare fin dal primo momento in cui si è aperto il conto corrente.

Quella di N26 (Sito Ufficiale) è una carta per minorenni perfetta per fare acquisti online.

XME

Prodotto realizzato da Intesa San Paolo, che sebbene lascia di fatto al minore autonomia nella ricezione e nell’esecuzione di bonifici, come anche in tutte le altre operazioni classiche con conto o carta dedicata, consente ai genitori di impostare limiti specifici per qualsiasi tipo di operazione. Anche XME di Intesa San Paolo è un conto corrente gratuito, ma dedicato ai minorenni.

Il servizio include:

  • Salvadanaio virtuale: sistema che insegna ai giovani il principio di risparmiare oggi per il loro futuro.
  • Servizio paghetta: prevede un invio periodico che può essere messo fisso, di qualsiasi importo dal conto del genitore a quello del figlio.
  • Servizio My Key: strumento nelle mani dei genitori per monitorare tutte le operazioni fatte dal proprio figlio.
  • Non sono previsti costi di apertura né di gestione, e inoltre, il conto corrente funziona anche da conto deposito. Infatti, la banca riconosce interessi remunerativi sulle somme presenti sul conto, per un importo che è pari all’1 per cento lordo fino ad un importo massimo che ammonta a 20.000 euro.

Conclusioni: Come scegliere il miglior conto corrente per minorenni?

Per concludere, possiamo osservare che le cinque proposte sono tutte molto valide, e peraltro anche molto simili tra loro. Per questa ragione, per fare una scelta che risulti perfetta sulla base delle esigenze del figlio minore, si dovranno analizzare nel dettaglio tutti i punti di ogni singola proposta.

Diciamo quindi che, in questo specifico caso, a determinare la scelta finale del giusto conto corrente non solo le offerte in sé, ma quelli che sono i bisogni e le necessità del giovane che deve aprire il conto corrente.

Non rimane che fare un’analisi dettagliata di ciò di cui si necessita, e vedere quale risulta essere il conto corrente che più si avvicina al proprio profilo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.